Previsioni per mercoledì, 12 gennaio 2022

Previsioni per mercoledì, 12 gennaio 2022

Volge al termine l’ennesima giornata dominata dall’alta pressione…

Gran Soleil splendido e sontuoso ha irrorato di lucentezza e brillantezza ogni anfratto di casa Liguria…

Agevolato dall’aria fredda in quota e secca al suolo, non ha potuto far altro che riscaldare animi e cuori e definire colori e contorni di una limpidezza e di una nitidezza quasi rara…

Don Mercurio sulle montagne russe, freddo nelle conche interne al coricarsi di un Gran Soleil sempre più alto, mite lungo la costa dove quota 15 è stata superata di slancio in molte località rivierasche…

Qualche punto in meno a Genova e Savona, soliti, immancabili e inconfondibili santuari del travaso padano dove Sua Maestà, approfittando spudoratamente dei valichi appenninici più bassi, si tuffa verso la città dal trampolino più basso…

Salto con coefficiente di difficoltà decisamente più basso, compressione, dunque, meno efficace, e riscaldamento indotto meno marcato…
Ma si resta sopra media…

In quota farebbe anche freddo…

Restiamo sotto il flusso costante delle correnti nord-orientali, fredde ma sostanzialmente secche…

Ma la spinta dell’anticiclone dall’alto verso il basso ne azzera gli effetti lungo la costa, agevolando, di fatto, l’immancabile, oramai, fioritura anticipata di mimose et affini…

Pressione alle stelle, e siamo solo all’inizio…

I 1014 millibar di ieri sono diventati 1025 questa sera…

Diventeranno 1032 domani, voleranno oltre 1035 giovedì…

Valori quasi folli…

Sua Maestà, in lieve scaduta questa notte, tenderà a riprendere forza ed entusiasmo con il sorgere del sole…

A metà giornata, poi, un nucleo di vorticità ad alta quota, attraverserà da nord-est verso sud-ovest l’Italia centrale…

La sua rotazione antioraria potrebbe ripercuotersi anche al suolo, e formare una trottola impazzita che dalle regioni slave spezzerà lo stivale italico in due e andrà a sbattere in faccia alle coste orientali della Sardegna…

Dove potrebbe anche nevicare a quote calpestabili…

Da noi cambia poco o nulla, semmai, quel nocciolo di bassa pressione, quella trottola che parrebbe formarsi e attraversare il centro del Mediterraneo potrebbe aizzare ulteriormente Sua Maestà che, richiamata da quel centro di bassa pressione volante, acuirebbe le sue performans dalle nostre parti…

Il calo termico notturno, già in atto, non verrà ricordato negli annali della meteorologia…

Le minime, nelle solite zone lontane dal mare andranno sotto zero, senza esagerare…

L’azione di raffreddamento del suolo e del deposito dell’aria fredda dalle quote superiori verso gli strati più bassi sarà in parte inibito dal rimescolamento di una tramontana mai doma…

Lungo la costa, poi, il calo andrà a braccetto con l’andamento di Sua Maestà…

Più marcato laddove il blocco dei contrafforti riusciranno a placare l’ira di Mastro Eolo, decisamente più inibito in quelle località dove Sua Maestà non smetterà di soffiare neppure durante la notte…

Precipitazioni, che siano liquide o solide a data da destinarsi…

Nei prossimi giorni, oltre ad albe e tramonti, mi aspetto un aumento considerevole di testimonianze di fioriture tristemente anticipate…

Sigh…

Di più, davvero, ninzò…

E siccome a casa Liguria c’è poco da mostrarvi, vi lascio con la trottolina che potrebbe regalare fiocchi (in)aspettati laggiù, in mezzo al Mediterraneo…

Lo so, è un azzardo, ma mi gioco il giolli…

Anzi, il super giolli e ci metto persino qualche fiocco su Roma prima dell’alba…

Se sbaglio chiudo la pagina… 🤣🤣🤣

Suar ❤