Previsioni per giovedì, 21 aprile 2022

Ignoprevisioni - Il meteorologo ignorante

Previsioni per giovedì, 21 aprile 2022

La strada per ricomporre un fronte dalle fattezze accettabili è ancora lunga…
Quello che sta coinvolgendo in questa ore la Francia meridionale e la Spagna si muove molto lentamente…
E come dico e ripeto da un paio di giorni, si muove in campo avverso…
Ma avrà il grande merito di aver cominciato l’erosione dello strapotere di un’alta pressione che ha dominato e regalato un anticipo d’estate quasi dappertutto…
Entro questa notte faremo qualche passo in avanti…
La depressione, che accompagna il fronte, avanzerà verso il Mediterraneo centrale, e la parte più attiva si muoverà da sud verso nord proprio nel momento migliore del nostro sonno…
Insomma, sarà notte fonda e dovremo fare lo sforzo di non scordare panni stesi e stendigni all’aria aperta…
Nulla di eccezionale…
Ma i pluviometri si scrolleranno la polvere di dosso e i millimetri al suolo non saranno solo da zerovirgola…
Non basterà…
Siamo e restiamo lontanissimi da un deficit pluviometrico sempre più preoccupante…
Le precipitazioni proveranno ad attardarsi sino alle prime ore dell’alba di domani mattina…
Poi tenderanno ad allontanarsi verso nord, lasciando dietro di sé condizioni spiccatamente variabili, sostanzialmente grigie, ma poco proficue da un punto di vista precipitativo…
Nel frattempo intorno alla Sardegna andrà scavandosi una trottola depressionaria…
Discretamente profonda…
Intorno ai 992 millibar…
Cosa vuol dire?
Semplice, deficit d’aria…
La circolazione antioraria intorno ad un minimo di bassa pressione non fa altro che agevolare il sollevamento dell’aria verso l’alto…
Ed è proprio lì, in Sardegna e intorno alla Sardegna che pioverà con allegra spensieratezza…
Ma quel deficit d’aria avrà bisogno di essere compensato…
E per l’ennesima volta sarà compito di Sua Maestà, che, risucchiata letteralmente dal catino padano, dapprima moderata, tendente a forte entro sera, spazzerà gran parte della costa centro occidentale di casa Liguria e andrà a rifocillare quella voragine depressionaria e quel deficit d’aria in mezzo al Mar Mediterraneo, proprio intorno alla Sardegna…
Il secondo impulso è atteso nuovamente entro la notte la successiva…
Quando la trottola depressionaria muoverà i suoi primi passi verso nord-est raggiungendo le coste orientali a cavallo tra Corsica e Sardegna…
Sarà notte fonda, anzi quasi l’alba di venerdì…
E nuove precipitazioni, sempre tra il deboluccio e il moderaticcio tenderanno a risalire da est barra sud-est seguendo l’andamento antiorario della circolazione dominante…
Ma sarà anche il momento di minore distanza tra i nostri valichi appenninici e la depressione…
E Sua Maestà traboccherà irruente, sfacciata, maleducata, irriverente…
Per placarsi lentamente ma progressivamente venerdì, con la depressione oramai scappata via verso i balcani e l’entrata in punta di piedi di un Capitano ad annunciare l’arrivo del nuovo fronte…
Quello che dovrebbe “regalare” millimetri preziosi e un uichend davvero poco estivo…
Però si sposa Silvia…
Sabato pomeriggio…
A Camogli…
Mi ha chiesto un matrimonio senza ombrello…
Intercedo con Madre Natura…
Che dite? 😁😁😁
Suar 😘